RIQUALIFICAZIONE EX SCUOLE ELEMENTARI DI TOMBOLO: L’AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE (ANAC) INDAGA...e la risposta del Sindaco Andretta | News dalla Civica Insieme per TombolOnara

banner insiemepertombolonara

RIQUALIFICAZIONE EX SCUOLE ELEMENTARI DI TOMBOLO: L’AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE (ANAC) INDAGA...e la risposta del Sindaco Andretta

copertinaL’AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE (ANAC) INDAGA sul “massiccio ricorso alla procedura negoziata sia per l’affidamento della progettazione che per l’affidamento dell’esecuzione”.

Abbiamo rivolto al Sindaco Andretta queste semplici domande che possiamo supporre siano le stesse fatte da ANAC:

1. Perché non ha volutamente attivato un concorso di idee e CONSEGUENTEMENTE SCELTO LA PROPOSTA MIGLIORE (come fatto recentemente dal Comune di Albignasego...vedi immagine allegata)?

2. Perché l’incarico di progettazione preliminare è stato ASSEGNATO DIRETTAMENTE, evitando anche la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando pubblico?

3. Perché il Sindaco per l’incarico di progettazione definitiva-esecutiva è stata scelta la procedura negoziata SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO PUBBLICO?

4. perché i posti a sedere, dagli iniziali 250 presentati alla cittadinanza a dicembre 2016, senza spiegazione alcuna, SONO STATI DIMEZZATI AGLI ATTUALI 120?

5. perché i costi del solo primo stralcio sono aumentati a dismisura?

6. quali interventi sono previsti con la realizzazione del secondo stralcio approvato nell’ultima seduta di consiglio comunale?

Il Sindaco Andretta ci risponde (come potete leggere dall’articolo allegato) che si tratta di “bagarre elettorale, chi segnala certe cose fa del male alla comunità” ed ancora “non sono io che scelgo le modalità di appalto, ma gli uffici competenti: se hanno optato per la procedura negoziata credo l’abbiano fatto con cognizione di causa”.

Caro Sindaco, nessuno del nostro gruppo vuole, come dice lei, “fare del male alla comunità” e neppure le riuscirà di abbindolare i tombolani e gli onarani con la sfida epica del male contro il bene, perché la realtà è diversa e come dimostra il Comune di Albignasego, per un intervento di questo tipo era sacrosanto ricorrere ad una procedura concorsuale ad evidenza pubblica e specificatamente un “concorso di idee”.

E neppure Sindaco, crederà che i tombolani e gli onarani accetteranno la giustificazione da lei già altre volte utilizzata del “è colpa degli uffici” perché un detto popolare - e sappiamo che rappresentato la verità - recita che “il pesce puzza sempre dalla testa”.

Sig. Sindaco, a maggio i tombolani e gli onarani non dovranno scegliere tra il male e il bene, come lei vorrebbe far credere, ma tra chi ha avuto 5 anni di tempo per FARE e non ha fatto, e tra chi ha dimostrato di saper FARE quanto promesso!

Di seguito vi riportiamo il nostro comunicato.

È grazie ad una determina pubblicata all’albo pretorio comunale a dicembre 2018 (immagine allegata), con la quale è stato incaricato un avvocato di prestare la propria assistenza e consulenza a difesa del nostro Comune, che abbiamo scoperto il reale motivo per il quale l’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione) ha avviato un’istruttoria per fare chiarezza sulle procedure di assegnazione dei vari incarichi legati alla ristrutturazione delle ex scuole elementari del capoluogo.

È da sottolineare che l’ANAC è un'autorità amministrativa INDIPENDENTE, che non apre fascicoli e indagini per assecondare le richieste dei consiglieri di minoranza ma è stata istituita, si evidenzia, per la vigilanza sui contratti pubblici nei casi di affidamento da parte delle Pubbliche Amministrazioni di lavori, di servizi e di forniture, come emerge anche dai casi di cronaca, portati a conoscenza dagli organi di stampa a livello nazionale, in cui l’ANAC ha svolto le proprie indagini contro i fenomeni di corruzione. La prima comunicazione inviata dall’ANAC al Comune di Tombolo è dello risale a maggio 2018 ed oggi possiamo intuire, a seguito della determina (n. 102/2018 Servizi Generali) che le indagini dell’ANAC sono molte approfondite, come dimostrato anche dall’affidamento di un incarico di consulenza ad un Avvocato molto conosciuto deciso, si ripete, dal Sindaco Andretta, e dalla sua maggioranza.

Perché il Sindaco Andretta per la riqualificazione delle ex scuole elementari di Tombolo non ha volutamente attivato un concorso di idee e conseguentemente scelto la proposta migliore? Perché l’incarico di progettazione preliminare è stato assegnato direttamente evitando anche la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando pubblico? Perché il Sindaco per l’incarico di progettazione definitiva-esecutiva ha scelto la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando pubblico? Possiamo supporre che siano queste le domande rivolte da ANAC al Sindaco Andretta, vale a dire gli stessi quesiti che anche noi consiglieri di minoranza abbiamo più volte rivolto, con le nostre interpellanze, al Sindaco.

Desideriamo solamente conoscere la verità, ma come tutti i Tombolani e gli Onarani ormai sanno bene, il Sindaco Andretta, come nel caso del pignoramento del proprio stipendio, dopo le iniziali dichiarazioni si è trincerato dietro ad un silenzio assordante... e come tutti sappiamo, solitamente si evita di dire la verità perché è scomoda!

I Tombolani e gli Onarani vorrebbero anche capire perché i posti a sedere del nuovo teatro dagli iniziali 250 presentati alla cittadinanza a dicembre 2016, senza spiegazione alcuna, siano stati dimezzati agli attuali 120, nonché capire perché i costi siano aumentati a dismisura e quali interventi siano previsti con la realizzazione del secondo stralcio approvato nell’ultima seduta di consiglio comunale.

clicca sopra l'immagine per ingrandirla
 20190109 mattino comunicato ANAC albignasego progetto nuovo teatro   
DS 2018 00102 00 Pagina 1 DS 2018 00102 00 Pagina 2 DS 2018 00102 00 Pagina 3